Arredo giardino.

Una volta realizzate tutte le opere  previste dal progetto che necessitano, come abbiamo visto nei precedenti articoli, dell’assistenza di un’ impresa edile specializzata per  l’esecuzioni delle opere più gravose e specifiche come i muri di sostegno o  la realizzazione delle pavimentazioni, il giardino è pronto per essere arredato. Arredare un giardino, un terrazzo o un’area attrezzata è un’ operazione relativamente semplice, ma occorre comunque conoscere alcune piccole regole del fai da te e disporre di alcune attrezzature per poter operare in sicurezza. Per opere di completamento del giardino si intendono tutte quelle opere di finitura che vanno dalla messa a dimora delle piante alla sistemazione di elementi architettonici caratterizzanti il giardino stesso come fontane, panchine e sedute, aiuole, sorgenti luminose, ecc.  E’sottinteso che alcuni componenti  di arredo che andremo a posizionare nel giardino devono essere già previsti nel progetto: ad esempio per posizionare dei lampioni o delle fonti luminose bisogna aver già previsto e realizzato l’impianto elettrico mentre per l’installazione di una fontana è necessario aver previsto l’impianto idrico e di scarico. E’ evidente che queste opere si possono realizzare anche successivamente e in tempi diversi ma ciò comporta l’esecuzione di nuovi lavori o modifiche all’esistente con conseguenti maggiori costi di intervento. Il consiglio è di redigere un progetto, il più completo possibile, prima di iniziare  la sistemazione di un giardino.

Gli elementi per arredare un giardino o un terrazzo sono infiniti, realizzati con svariati materiali, ognuno con caratteristiche qualitative di resistenza, praticità e originalità di linea. Dovendo fare delle scelte è importante valutare innanzitutto le caratteristiche di robustezza e resistenza agli agenti atmosferici, oltre alla praticità e all’estetica in modo da conferire e trasmettere uno stile personale agli spazi esterni che andremo a vivere. Gli arredi del nostro spazio giardino dovranno risultare una felice combinazione di colori e materiali tale da armonizzare gli ambienti interni ed esterni  trasmettendo a chi li vive e agli ospiti un senso di relax e freschezza.

Ritengo che in questa sede sia inutile parlare di gazebi, fontane, lettini, forni, casette o piscine che sono oggetti conosciuti da tutti e reperibili in tutti i magazzini di arredo per esterni.  Vorrei invece soffermarmi su un prodotto, molto semplice, pratico e versatile costituito da una griglia piana, in alluminio cromato di zinco, di dimensioni e forme diverse che consente di realizzare muretti, aiuole, fioriere, vasi, docce, sedute. Il kit è sistemato all’interno di scatole piatte per un  facile trasporto. Il montaggio avviene senza  viti, usando solamente raccordi ad innesto e ganci di distanza. Una volta montata, la “gabbia” viene riempita  con sassi, delle dimensioni  di un pugno, possibilmente colorate, stese a strati o in modo casuale. Il vantaggio  di questo elemento di arredo è di essere facilmente riciclabile, in quanto nel caso non risulti più utile è possibile smontarlo, recuperare le pietre e la griglia per altri usi.  La griglia e i sassi sono venduti  dalla Ditta Mariotti Srl di Arena Po (PV).